Teatro Reginald - Centro di Dramaterapia

Asociación Universitaria Interamericana

Spettacoli

"Barbablù"

Visualizza il Trailer
Adattamento teatrale ispirato alle versioni più antiche della favola, realizzato per attori, pupazzi e ombre.
Testo, regia e rcerca musicale di
Maria Grazia Silvi Antonini e Blanca Briceno
realizzato con le allieve della scuola del Teatro Reginald-AUI
all'interno del Gruppo Teatro Ricerca Donna.
Durata: 30 minuti Palcoscenico o altro luogo.

Lo spettacolo, ricco di effetti e colpi di scena, è adatto a tutte le età. Si presta particolarmente come introduzione ad iniziative su tematiche femminili.

"L’uccellino che visse 2 volte"

Adattamento teatrale dall'omonimo racconto
dello scrittore venezuelano Salvador Garmendia.
Musiche di Simòn Dìaz.
Racconto per cantastorie e pittura dal vivo con coinvolgimento attivo di grandi e piccini.

Testo, regia e ricerca musicale di
Maria Grazia Silvi Antonini e Blanca Briceño

Durata: 45 minuti
Palcoscenico o altro luogo

Il racconto ci riporta nel clima dell'altopiano di Barquisimeto, nel Venezuela centro-occidentale, narrando l'avventura di un turpial, l'uccello nazionale del Venezuela, con un bambino e la sua famiglia.
Il racconto scopre l'evidenza di come un rapporto rispettoso fra l'uomo e l'ambiente, arricchisca in primo luogo proprio l'uomo, liberandolo dal suo egoismo.

"Donne e dee"

Lettura scenica sulla storia del genere femminile.

Testo, regia e ricerca musicale di Maria Grazia Silvi Antonini e Blanca Briceno Durata 45 minuti Palcoscenico o altro luogo.

Una ricostruzione in forma poetica della quasi sconosciuta storia del genere femminile dai primordi fino ai lgiorni nostri, ricostruita seguendo le scoperte dell'archeologa Marija Gimbutas, le teorie dell'antropologa Sara Morace, le pagine della Bibbia, e il dibattito delle prime attiviste per i diritti umani negli Stati Uniti.

Recital di poesie di e con Roberta Fonsato

Il recital raccoglie poesie scritte negli anni dalla poetessa e attrice Roberta Fonsato, attraversando "il vivere umano, l'amore, la disillusione, l'incapacità, la speranza, la bellezza e la crudeltà dei sentimenti, la persistente e caparbia volontà di amare. Due destini possono incontrarsi, aspettarsi, lasciarsi e chissà... riprendersi. I bisogni rendono vulnerabili, ci espongono all'altro, fragili, in attesa, mentre continua la vita, tra funambolici e fantasiosi bisogni e bi- Sogni".

Il sogno di Vassilissa

Favola di iniziazione femminile - Serata a sostegno della
“Scuola di teatro per le diverse abilità Reginald- AUI” e di
“Compassion – liberare i bambini dalla povertà nel nome di Gesù"

Dagli archetipi della millenaria favolistica europea e dalle metafore oniriche di percorsi di crescita interiore, nasce questo atto di presa di coscienza e di liberazione dall’oppressione da legami familiari distruttivi, per aprirsi a una nuova vita. Una favola capace di parlare a grandi e piccini, divertire ed emozionare, riportare all’ambito familiare i principi di rispetto della persona e dei diritti umani.

Interpreti:
 Carla Azzaro, Blanca Briceno, Maddalena Cannito, Maria Antonia Caruso, Paola Chelo, Giovanna Croce, Roberto Giampaoli, Davide Levi, Giuliana Lo Bianco, Valentina Manfredi, Rosalba Mititiero, Wilma Monchietto, Giulia Paglietta, Daniele Procaccianti, Teresa Schirripa, Giuseppe Spatola.
 Voce recitante: Patrizia Bossoni.   Voce soprano: Amelia Coccumelli.
 Scenografia e costumi: Chiara Fracelli, Margherita Dotta Rosso.
 Assistenza tecnica/video
: Federica Bagagiolo, Martina Berardo, Ersilia Boi.
 Supervisione video
: Enrico Venditti.  Fotografia: Federico Masnari.
 Consulenza teorico-metodologica
: Consuelo Briceño Canelón.
 Si ringraziano
: Piero Morello, Rino Sciaraffa.
In collaborazione con : TelEMAproductions e Chiesa Valdese
Regia di Maria Grazia Silvi Antonini e Blanca Briceno.